Come parlare in pubblico e coinvolgere in modo efficace

0

Con piacere ospitiamo nel nostro Blog un articolo che ci ha inviato Massimiliano Cavallo, esperto di public speaking. All’interno alcuni consigli su come vincere la paura di parlare in pubblico e alcuni suggerimenti per essere più coinvolgenti ed efficaci di fronte ad una platea in ascolto. Buona lettura!!!

 

Parlare di fronte a delle persone, implica un grande allenamento che consiste prima di tutto nel non lasciarsi distrarre dalle proprie paure, ansie e insicurezze, gestendole e mettendole da parte e piano piano fino a eliminarle del tutto e, in secondo luogo, consiste nel concentrarsi sul proprio discorso, affinché la sua sostanza giunga alla platea ed esso venga recepito nel modo corretto ed efficace.

Imparare a parlare di fronte alle persone e a esporre un argomento o a comunicare un messaggio, prevede un lavoro basato sia sui contenuti, ma anche sul tono della voce che viene utilizzato e su come e su quale messaggio viene mandato dal corpo; questo significa che bisogna essere attrattivi, bisogna creare una connessione col pubblico e per farlo ci sono alcune strategie che danno un aiuto pratico e che vengono studiate all’interno di un corso di public speaking (come quello di Massimiliano Cavallo).

Piccole strategie per coinvolgere l’ascoltatore

Riuscire a stupire il pubblico, magari dichiarando qualcosa di scuotente, di provocatorio, contro tendenza è sicuramente un modo per attirare l’attenzione della platea. Quello che interessa davvero è ciò che si lascia al pubblico quando andrà a casa, ciò che ricorderà del discorso, quindi è molto importante focalizzarsi sul valore del discorso.

Collegato a questo è che è importante eliminare dal discorso quegli elementi che potrebbero rivelarsi dei detrattori del valore. Ci sono cose, insomma, che non vanno mai fatte o dette. Non ha senso criticare e fare gossip per attirare l’attenzione, questo potrebbe non piacere a chi ascolta; non è conveniente giudicare gli altri e non bisogna mai trasmettere negatività agli ascoltatori; non bisogna esagerare durante l’esposizione, perché si creerà invece un inevitabile senso di critica nell’ascoltatore, che potrebbe giudicare l’oratore come bugiardo e quindi come una persona poco affidabile.

Questi atteggiamenti non predisporranno un pubblico ricettivo, bensì chiuso, non si attueranno mai quell’empatia e quella connessione indispensabili per fare arrivare il discorso a destinazione. Occorre essere innanzitutto onesti col pubblico, essendo chiari e diretti nel messaggio che si vuole trasmettere.

Bisogna essere autentici, non diventare una parodia di noi stessi, non impostarsi come degli attori, rendendo posticcio e ridicolo tutto il discorso: è fondamentale restare se stessi. È indispensabile essere coerenti e integri, bisogna dimostrare di essere ciò che si dice: chi parla di determinati argomenti e poi nella vita reale è altro, non sarà mai credibile.

Infine, è essenziale avere sentimenti d’amore verso il pubblico, trasmettendo di volergli augurare il meglio, ad esempio di volerlo incoraggiare dicendogli che loro sono persone che possono avere il successo al quale ambiscono.

È importante ricordare che le persone si fanno un’opinione di chi hanno di fronte nei primi 7 secondi. Nei primi 7 secondi vengono prese piccole informazioni sulla personalità e su quelle si fonderà l’idea che ci si fa dell’interlocutore.

Durante quei primi secondi è fondamentale avere un atteggiamento tale da trasmettere il valore della nostra persona e del messaggio che vogliamo mandare all’ascoltatore.

Alcuni suggerimenti su come preparare un discorso coinvolgente:

  • è fondamentale concentrarsi sull’argomento trattato e approfondirlo fino a diventarne padrone;
  • un enorme aiuto è quello che può arrivare dal supporto di slide, quindi, una volta che l’argomento è chiaro, è opportuno crearne una serie, mai troppe e con poco testo, che contengano le principali linee guida e i frammenti di quello che è il tema principale che si vuole trasmettere alla platea;
  • una volta terminate le slide, bisogna passare alla vera e propria orazione, parlando sopra ognuna di esse, a voce alta per acquistare sicurezza, più e più volte;
  • quando si espone, bisogna farlo in modo chiaro e lento;
  • durante le esposizioni di prova del discorso, è imperativo lavorare sul tono della voce. Può capitare che dei discorsi, che potrebbero essere molto interessanti, risultino noiosi solamente perché vengono esposti in modo noioso.

 

Share.

About Author

Sono nato a Catania nel 1969. Maturità classica, Laurea in Scienze Politiche, sono orientatore in una scuola di formazione professionale, giornalista pubblicista dal 2004, consulente della comunicazione ed esperto in organizzazione piani di comunicazione e uffici stampa.

Leave A Reply