Qualche suggerimento per una comunicazione più efficace

7

Ogni giorno della nostra vita comunichiamo. La comunicazione è quindi un’attività fondamentale comune a tutti gli uomini, nessuno escluso. Per questo acquista maggiore importanza la comunicazione efficace.

In termini molto semplificati, la comunicazione viene definita come trasmissione, invio e ricezione di un messaggio. In realtà è qualcosa di molto più complesso e fondamentale per la qualità della nostra stessa vita. Non mi stancherò mai di ripeterlo: una comunicazione efficace è la chiave che apre le porte agli aspetti sostanziali della nostra personalità e della nostra esistenza.

Se si vuole avere successo in qualsiasi cosa si faccia, è necessario imparare e assimilare l’arte della comunicazione efficace.

Saper comunicare in modo efficace spiana, infatti, la strada verso un miglioramento indiscusso della qualità della vita: migliori relazioni interpersonali, più prosperità, più soddisfazioni e successo. Comunicare bene dovrebbe diventare una normalità, dovrebbe riuscirci naturale in ogni momento della nostra vita.

Ma non è così semplice. Basta guardarci attorno: viviamo in un mondo pieno di conflitti, negatività, incomprensioni.

Purtroppo, come ripeto spesso, la scuola non insegna a comunicare. Questa è una grossa lacuna del nostro sistema d’istruzione.

Il punto di partenza per un buon comunicatore è la considerazione dell’altro, quello che negli elementi classici della comunicazione viene chiamato “ricevente” o “destinatario”.

Tenendo sempre in mente questo punto di partenza, ecco qualche suggerimento per cercare di migliorare le nostre abilità comunicative:

  • Occorre prestare attenzione a tutto ciò che l’altra persona sta cercando di comunicare.
  • Bisogna avere le idee chiare su ciò che intendiamo comunicare: pensiamo sempre che messaggio vogliamo trasmettere, quando e come trasmetterlo.
  • La comunicazione efficace si raggiunge utilizzando nei giusti modi le parole, il linguaggio del corpo, il tono della voce e l’abbigliamento.
  • Ogni persona è differente dall’altra. Non utilizziamo quindi le stesse parole e gli stessi modi con tutti. Cerchiamo di capire cosa può funzionare meglio con la persona che ci sta di fronte.
  • Cerchiamo di dare un feedback onesto, anche se critico, pur rispettando il punto di vista del nostro interlocutore senza essere sarcastico, presuntuoso o pedante.
  • Quando si vuole muovere qualche appunto o critica, occorre farlo sempre con pacatezza e moderazione, non minacciando l’altra parte e senza dare consigli o pareri quando non sono richiesti.

Tutto ciò che facciamo è comunicazione, ma non sempre comunichiamo bene. Solo la comunicazione efficace favorisce e crea risultati positivi.

NOVITA’: CONSULENZA GRATUITA VIA EMAIL

watsapp

Aggiungi il mio numero (3477838899) ai tuoi contatti. Mandami un messaggio watsapp con il testo “Comunicazione On” e potrai ricevere news, promozioni e offerte esclusive. Inoltre a chi aggiungerà il mio numero offrirò una consulenza gratuita via email.

Share.

About Author

Sono nato a Catania nel 1969. Maturità classica, Laurea in Scienze Politiche, sono orientatore in una scuola di formazione professionale, giornalista pubblicista dal 2004, consulente della comunicazione ed esperto in organizzazione piani di comunicazione e uffici stampa.

7 commenti

  1. Pingback: upnews.it

  2. “Il buon comunicatore è responsabile dei risultati che ottiene, o non ottiene:” Questa definizione scarica la responsabilità della comunicazione su di noi che parliamo e non sugli altri che non ci capiscono. Se il nostro interlocutore non ha capito, fondamentalmente è colpa nostra. Per questo è importante migliorare le nostre capacità comunicative e i 6 punti che hai esposto sono molto utili.
    Grazie e a presto.

  3. La consapevolezza della propria responsabilità è sicuramente un passo decisivo per diventare un buon comunicatore. Gli effetti della nostra comunicazione dipendono in gran parte da noi.
    Grazie a te, Simone, per aver letto e commentato il post.
    A presto!

  4. Oscar Randelli on

    I punti indicati li trovo perfetti, voglio provare ad aggiungere il mio commento.
    Comunicare richiede preparazione, ogni volta che vogliamo comunicare qualcosa a qualcuno, dobbiamo investire del tempo nel preparare il messaggio, cosa vogliamo passare. Perchè vogliamo dare questo messagio, nella fase di preparazione dobbiamo aver chiaro anche la motivazione che ci spinge a dare questo messaggio. Il luogo, trovare il giusto posto per comunicare , non tutti i luoghi sono adatti. Capire quando un messaggio deve essere dato, trovare il giusto momento, se dato tardi è innutile in particolare se si tratta di feedback.
    Un buon comunicatore è colui che comunica senza manipolare.
    Grazie
    Ciao
    Oscar

    • Sono d’accordo Oscar. Quando si comunica e si vogliono raggiungere i risultati sperati non bisogna dare nulla per scontato e occorre fare tutta una serie di valutazioni come hai opportunamente evidenziato nel tuo commento.

Leave A Reply